L'islam Condanna il Terrorismo

Download del libro

Download (DOC)
Download (PDF)
commenti

capitoli del libro

< <
3 / total: 10

La Moralità Islamica: Fonte di Pace e Sicurezza

...Mangiate e bevete il sostentamento di Allah e non spargete la corruzione sulla terra.
(Corano, 2:60)

Alcuni di coloro che affermano di essere seguaci di una particolare religione e di agire in suo nome, in realtà possono fraintendere quella stessa religione e di conseguenza praticarla in maniera erronea. Per questa ragione è scorretto farsi delle idee o dei giudizi su una religione basandosi sulle azioni delle persone. Il modo migliore per comprendere una religione è quello di studiare la sua fonte divina.

La fonte divina dell’Islam è il Corano, che si basa sui concetti di moralità, amore, compassione, umiltà, sacrificio, comprensione e pace. Un musulmano che vive secondo questa morale nel suo vero senso, sarà garbato, tollerante, modesto, discreto, giusto, affidabile e accomodante. Egli diffonderà intorno a sé amore, rispetto, armonia e gioia di vivere. Nonostante questo, in questi ultimi anni il Corano e l’Islam sono stati associati alla parola “paura”, provocando una maggiore diffusione dell’islamofobia. La vera fonte della paura nei cuori delle persone però non è la religione dell’Islam, ma quella del fanatismo. I radicali che agiscono in nome dell’Islam e gli islamofobi che li temono, stanno facendo lo stesso errore. Entrambi non riescono a comprendere che l’Islam non ha nulla a che fare con il fanatismo, un terribile e abominevole sistema privo di amore. Per questa ragione è fondamentale capire il vero significato dell’Islam basato sul Corano, e palesare il grave errore che stanno commettendo coloro che cercano di associarlo al terrorismo.

La fonte del vero Islam è il Corano

Analizzando le prove che, chi commette violenza in nome dell'Islam, utilizza al fine di legittimare, a suo modo, questi omicidi, ci si renderà conto che non sono altro che le superstizioni incluse in alcune delle opere considerate come le principali fonti islamiche in molti paesi del mondo musulmano. Quando affermiamo che l’Islam è una religione di amore, l’esistenza di alcune fonti che ordinano l’uccisione di coloro che non eseguono le preghiere rituali, o di chi non digiuna, o addirittura di chi accorcia la barba, è sia una pesante contraddizione, che un grave pericolo. Coloro che tengono lunghi discorsi sull’importanza che l’Islam attribuisce alle donne, costituiscono un problema estremamente importante se non parlano anche dell’invalidità di alcuni cosiddetti hadith che contengono espressioni quali: “Le donne sono imperfette”, “Fate il contrario di ciò che fa una donna” o “Una grande parte dell’inferno è popolata in maggioranza da donne”. Non basterà dire che “I musulmani sono persone amorevoli” o che “L’Islam è una religione di pace”, o ancora tenere dei lunghi discorsi su questi argomenti, senza porre fine all’odiosa e violenta retorica che è stata attribuita all’Islam nel corso dei secoli e che contraddice in maniera diretta il Corano.

Senza dubbio secondo il Corano i musulmani dovrebbero essere amorevoli, compassionevoli e amichevoli, e nessuno ha il diritto di imporre nulla ad altre persone; il problema è che oggigiorno la maggior parte dei musulmani anziché seguire il Corano, segue le tradizioni popolari e le superstizioni delle loro tribù o delle loro terre. Pertanto, a meno che tutte queste usanze e superstizioni non vengano eliminate dalle fonti islamiche considerate fondamentali, e i musulmani non si attengano strettamente al Corano, è semplicemente impossibile evitare che queste persone violente agiscono in nome dell’Islam, o porre fine all’islamofobia.

L’unico modo per eliminare l’impatto di questi estremisti che descrivono come “Islam” la mentalità faziosa che vieta ai musulmani la scienza, la tecnologia, l’eccellenza, la gioia, la bellezza e le arti, e quindi li condanna all’oppressione e all’ignoranza, è attraverso l’educazione.

L’educazione nel moderno occidente è obbligatoria; nonostante questo, il numero di persone che dopo aver studiato nei paesi occidentali, decidono di andare in oriente - e in Africa – per partecipare ad atti di terrorismo, è tutt’altro che insignificante. Quindi la domanda che esige una risposta è:

Come è possibile riuscire a convincere persone istruite in diversi settori, a partecipare ad attività terroristiche?

Osservando con attenzione, si può comprendere che il nocciolo del problema sono quegli insegnamenti che legittimano la violenza e che sono ampiamente diffusi sia in occidente che nel mondo islamico. Tutti conoscono l’aspetto negativo della visione darwiniana del mondo, che è alla base dei sistemi educativi di tipo occidentale, e di cui parleremo nel dettaglio nei prossimi capitoli. Tuttavia ciò che deve essere spiegato prima, è il fatto che l’elogio della violenza presente in alcune fonti sciite e sunnite, viene per lo più ignorato, e che durante la loro istruzione primaria islamica, a molti giovani vengono insegnati per primi questi testi. Una generazione totalmente all’oscuro del contenuto del Corano e dei suoi contesti, e nella cui mente sono state inculcate idee radicali, sarà facilmente orientata alla violenza. Per questa ragione la causa del terrorismo non è una religione divina, ma una miscela di educazione darwinista e stato mentale fazioso. Diffondere il vero Islam basato sul Corano, libero da ogni fanatismo, è la soluzione definitiva al terrorismo.

Non è sufficiente dire "I musulmani sono persone che amano" o "L'Islam è la religione di pace" senza porre fine alle odiose e violente pratiche e retoriche.

L’Islam È La Religione Della Pace

Il terrorismo, nel senso più ampio del termine, è la violenza compiuta contro vittime civili a scopi politici. In altre parole, le vittime del terrore sono civili il cui unico crimine, agli occhi dei terroristi, è quello di rappresentare “l’altra parte”.

Per questo motivo, terrorismo significa sottoporre persone innocenti alla violenza, ed è un atto privo di qualsiasi giustificazione morale. Ogni atto terroristico, come le atrocità commesse da Hitler o da Stalin, è un crimine contro l’umanità. Per un credente è un chiaro atto di ribellione agli ordini di Dio. Quelli che tentano di associare l’Islam al terrorismo devono ricordarsi questo fatto importante.

Il Corano è un Libro vero rivelato alle persone come guida al sentiero della verità, e in tale Libro, Dio ordina agli uomini di seguire dei buoni principi morali. Questa moralità si basa sull’amore, la compassione, la comprensione e la misericordia. La parola “Islam” deriva dalla parola araba che significa “pace”. L’Islam è una religione rivelata al genere umano con l’intenzione di presentare uno stile di vita pacifico attraverso cui l’infinita compassione e la misericordia di Dio si manifestano sulla Terra. Dio convoca tutte le persone alla moralità islamica, attraverso la quale compassione, misericordia, pace e amore possono essere manifestati in tutto il mondo. Nel Corano, Dio si rivolge ai credenti dicendo:

O voi che credete! Entrate tutti nell’Islam. Non seguite le tracce di Satana. In verità egli è il vostro dichiarato nemico. (Corano, 2:208)

Una società in cui i valori morali islamici vengono veramente onorati è una società caratterizzata dalla pace, dal perdono, dall'amore, dalla compassione, dal sostegno reciproco e dalla gioia.

Come viene chiaramente affermato nel versetto, la salvezza può essere assicurata solo “entrando nell’Islam”, ovvero vivendo secondo i valori del Corano. Questi valori obbligano un musulmano a trattare tutte le persone, musulmane e non, benevolmente e imparzialmente, di proteggere i bisognosi e gli innocenti e di “prevenire la disseminazione del crimine”. Il crimine include tutte le forme di anarchia e di terrore che tolgono la sicurezza, il benessere e la pace. Come Dio dice in un versetto,“Allah non ama la corruzione”. (Corano, 2:205)

Uccidere una persona senza motivo è uno dei più ovvi esempi di crimine. Dio ripete nel Corano un ordine da Lui precedentemente rivelato agli ebrei nella Torah, come segue:

Per questo abbiamo prescritto ai Figli di Israele che chiunque uccida un uomo, che non abbia ucciso a sua volta o che non abbia sparso la corruzione sulla terra, sarà come se avesse ucciso l’umanità intera. E chi ne abbia salvato uno, sarà come se avesse salvato tutta l’umanità... (Corano, 5:32)
Come afferma il versetto, una persona che uccide anche un solo uomo “che non abbia ucciso a sua volta o che non abbia sparso la corruzione sulla terra”, commette un crimine pari all’uccisione dell’intera umanità.

I terroristi mirano a creare un mondo di violenza, conflitto, disordine e paura.

Alla luce di quanto detto, appare evidente la gravità di peccati quali gli assassinii, i massacri e gli attacchi suicidi commessi dai terroristi, o del fatto di investire delle persone che stanno aspettando alla fermata dell’autobus o facendo shopping in un mercato, o ancora di un accoltellamento.

Nel seguente versetto, Dio ci informa su come questa spietata faccia del terrorismo verrà punita nell’aldilà:

Non c’è sanzione se non contro coloro che sono ingiusti con gli uomini e, senza ragione, spargono la corruzione sulla terra: essi avranno doloroso castigo. (Corano, 42:42)

L’organizzazione di atti di terrore verso persone innocenti va totalmente contro l’Islam, ed è improbabile che un musulmano veramente credente commetta un tale crimine. Al contrario, i musulmani hanno il dovere di fermare queste persone, eliminando “il crimine dalla Terra” e portando pace e sicurezza a tutte le genti del mondo. L’Islam non può essere associato al terrore. È esattamente l’opposto: esso dovrebbe essere la soluzione e la strada per la prevenzione del terrore. Queste sono le basi dell’Islam; la pace è lo spirito dell’Islam. Tuttavia, la visione estremista del mondo che pratica l’Islam seguendo le superstizioni anziché il Corano, crede che la verità sia il contrario.

Il problema degli estremisti è che considerano ciò che hanno imparato da superstizioni speciose, come la loro fede. Ma, anche coloro che criticano i fanatici, qualche volta credono nella correttezza di tali superstizioni. Più qualcuno trova le prove nel Corano, più loro tentano di trovarne altre nelle superstizioni alle quali si attengono. È proprio qui che commettono l’errore più grave: se vogliono conoscere il vero Islam e trovare una soluzione all’estremismo, devono seguire la vera fede descritta nel Corano.

Finché non verrà dimostrata una chiara distinzione tra estremismo e Islam, il radicalismo e l’islamofobia continueranno ad essere una piaga del mondo.

Per questo motivo è molto importante spiegare la splendida morale del Corano; in altre parole spiegare l’Islam al mondo intero, attraverso una seria campagna educativa intesa a mostrare la chiara differenza tra estremismo e Islam. Molte questioni necessitano di essere chiarificate, come ad esempio il fatto che Dio proibisce la corruzione e incoraggia la virtù, e che il Corano racchiude in sé la libertà di pensiero e di espressione, e il migliore esempio di democrazia.

Dio Ha Condannato L’Immoralità

Dio ha ordinato alle persone di evitare di commettere azioni malvagie: oppressione, crudeltà, omicidio ed eccidio sono proibiti. Alcuni dei molti versetti del Corano recitano:

Mangiate e bevete il sostentamento di Allah e non spargete la corruzione sulla terra. (Corano, 2:60)

Non spargete la corruzione sulla terra, dopo che è stata resa prospera. InvocateLo con timore e desiderio. La misericordia di Allah è vicina a quelli che fanno il bene. (Corano, 7:56)

Coloro che pensano di avere successo compiendo immoralità, disordine ed oppressione e uccidendo persone innocenti, stanno in realtà commettendo un grosso errore. Dio ha proibito ogni atto di immoralità, inclusi terrorismo e violenza, ed ha condannato coloro che sono coinvolti in tali azioni.

Tuttavia, nell’epoca odierna, si verificano atti di terrorismo, genocidi e massacri vari in ogni parte del mondo. Gli innocenti vengono uccisi selvaggiamente, e le nazioni in cui le comunità sono spinte a provare odio l’una verso l’altra, stanno affogando nel sangue al punto che, persone che parlano la stessa lingua e condividono le stesse radici etniche o addirittura lo stesso credo, arrivano a massacrarsi semplicemente a causa di differenza settarie o opinioni discordanti. In questi orrori che avvengono in paesi con storie, culture e strutture sociali diverse, potrebbero trovarsi cause e fonti peculiari. In ogni caso è evidente che la causa basilare è l’allontanamento dal Corano. L’allontanamento dalla religione da parte delle comunità, le fa diventare prive di amore e di timore nei confronti di Dio, e fa sì che vengano ingannate dalla menzogna secondo la quale non saranno tenute a rispondere delle loro azioni nell’aldilà. Dato che erroneamente credono che “Io non dovrò rendere conto a nessuno per le mie azioni”, possono comodamente agire senza compassione, moralità o coscienza.

L’esistenza di ipocriti che agiscono nel nome di Dio e della religione, ma che in realtà si organizzano per compiere immoralità condannate da Dio, è citata nel Corano. Il fatto che alcune persone facciano cose “in nome di Dio”, o che addirittura giurino sul Suo nome, in altre parole che usino un linguaggio programmato per mostrarsi come persone profondamente religiose, non vuol dire che ciò che fanno sia in conformità con la religione. Al contrario, quello che fanno può opporsi esattamente alla volontà di Dio e alla moralità della religione. La verità si trova solo nelle loro azioni. Nel momento in cui delle azioni causano “corruzione sulla terra”, come rivelato nel versetto, le persone che le commettono non possono essere veramente religiose, e il loro obbiettivo non è quello di servire la religione.

È quasi impossibile per una persona che teme Dio e che ha afferrato la moralità dell’Islam, prendere parte a queste azioni di violenza e immoralità. È per questo che l’Islam è la soluzione al terrorismo. Quando la sublime moralità del Corano verrà spiegata in un modo libero dalle superstizioni, sarà impossibile collegare il vero Islam a coloro che supportano o che si uniscono ai gruppi che istigano all’odio, alla guerra e al disordine. Questo è perché Dio ha proibito l’immoralità:

Quando ti volge le spalle, percorre la terra spargendovi la corruzione e saccheggiando le colture e il bestiame. E Allah non ama la corruzione.(Corano, 2:205)

È fuori discussione, per coloro che temono che Dio, poter chiudere un occhio su una qualsiasi azione che nuoce all’umanità, per quanto piccola essa possa essere. Chi non crede in Dio e nell’aldilà al contrario può comodamente agire nel male, poiché pensa che non dovrà rendere conto a nessuno.

a prima cosa che deve essere fatta per liberare il mondo odierno dalla piaga del terrorismo, è quella di far luce sugli errori dell’estremismo che portano al radicalismo, usare l’educazione per eliminare l’irreligiosità e le credenze devianti che vengono sostenute in nome della religione, e insegnare alle persone la vera moralità coranica e ad amare e temere Dio.

Nella Sura al-Maidah, versetto 32, Dio dice che se qualcuno uccide qualcun altro ingiustamente, è come se avesse ucciso l'intera l'umanità. Uccidere anche una sola persona è totalmente contrario all'insegnamento morale del Corano.

L’Islam Promuove La Giustizia, La Bontà E Tutto Ciò Che È Bello, Per Tutti

Una delle ragioni che stanno dietro al terrorismo è il non riuscire a vedere le differenze come fonte di bellezza. Oggigiorno in tutto il mondo, alcune persone vengono trattate ingiustamente e senza pietà solo per via del colore della loro pelle, per la loro etnia di appartenenza o fede, o ancora per le loro idee. Dio però, nel Corano, ordina agli esseri umani di trattare tutti allo stesso modo, a prescindere dalla loro lingua, fede, razza o origine etnica.

Dio nel Corano ci informa che lo scopo della creazione di tribù e popoli diversi è “quello di conoscersi a vicenda”. Individui di nazioni o popoli diversi, che sono tutti servi di Dio, dovrebbero conoscersi l’un l’altro, vale a dire conoscere le diverse culture, lingue, tradizioni e abilità. In breve, uno degli scopi della creazione di diverse razze e nazioni non è il conflitto o la guerra, ma la ricchezza. Questa varietà è un dono di Dio.

Il fatto che una persona sia più alta di un’altra, o che la sua pelle sia di colore giallo o bianco, non lo rende superiore agli altri, né tanto meno dovrebbe essere qualcosa di cui vergognarsi. Ogni caratteristica di ogni individuo è il risultato della creazione avvenuta per volontà di Dio, ma ai Suoi occhi, queste differenze non hanno alcuna importanza. Un credente sa che qualcuno può diventare migliore solo attraverso il timore di Dio e la forza della sua fede in Dio. A questo fa riferimento il seguente versetto:

O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme... (Corano, 49:13)

La comprensione della giustizia raccomandata da Dio nel Corano incoraggia a trattare ogni persona in maniera equa, compassionevole e pacifica, a prescindere dal suo credo o pensiero, e a non commettere alcun atto di discriminazione. Ad esempio l’odio e la rabbia sono le principali fonti del male, e possono impedire alle persone di prendere decisioni giuste, pensare lucidamente e comportarsi in maniera razionale.

La moralità islamica ordina ai musulmani di proteggere i diritti degli orfani e di coloro che vivono in condizioni di povertà e di bisogno, di sostenersi reciprocamente l'un l'altro, e di essere ben disposti l'uno verso l'altro.

Le persone nelle società in cui prevalgono odio e rabbia, hanno paura di diventare le vittime di qualcun altro, in qualsiasi momento. Avendo perso il senso di fiducia reciproca, perdono anche quei sentimenti umani come la compassione, la fratellanza e la cooperazione, e iniziano a odiarsi l’un l’altro.

Tuttavia, i sentimenti che qualcuno prova nei confronti di una persona o di una comunità, non dovrebbero mai influenzare le decisioni di un credente. Indipendentemente da quanto maligna o ostile possa essere una persona, il vero credente mette da parte tutti questi sentimenti, agisce e prende le sue decisioni con giustizia. I suoi sentimenti verso quella persona, non mettono in ombra la sua saggezza e la sua coscienza. La sua coscienza lo spinge sempre a seguire i comandamenti e i consigli di Dio, e a non abbandonare mai le buone maniere, perché questo è ciò che Dio comanda nel Corano. Nella Sura al-Ma’ida, è affermato quanto segue:

O voi che credete, siate testimoni sinceri davanti ad Allah, secondo giustizia. Non vi spinga all’iniquità l’odio per un certo popolo. Siate equi: l’equità è consona alla devozione. (Corano, 5:8)

Come si legge nel versetto, assumere un atteggiamento giusto è ciò che più è conforme al timore e all’amore verso Dio. Una persona di fede sa che otterrà il compiacimento di Dio solo agendo con giustizia. Tutti coloro che noteranno le sue buone maniere, si fideranno di lei, si sentiranno a proprio agio in sua presenza, e si fideranno ad affidarle qualsiasi responsabilità o compito.

Senza dubbio coloro che temono Dio e Gli danno ascolto, tengono in grande considerazione i valori spirituali e hanno un grande desiderio di aiutare la gente. In genere queste persone sono pronte a servire l’umanità e a portare degli importanti benefici al genere umano. Per questo motivo è molto importante per le persone conoscere la vera religione e vivere secondo i principi morali spiegati nel Corano - la rivelazione finale di Dio.

Dio Ha Ordinato Il Perdono E La Compassione

Nei versetti del Corano, Dio ha sempre descritto il perdono come una qualità superiore e in un versetto Egli ha dato la buona notizia che chi perdona gli altri, verrà ricompensato:

“La sanzione di un torto è un male corrispondente, ma chi perdona e si riconcilia, avrà in Allah il suo compenso”. (Corano, 42:40)

Dio ha rivelato nel Corano che perdonare qualcuno è un atto virtuoso, anche quando si ha subito un torto, e ci ha insegnato a rispondere al male con qualcosa di meglio. Versetti sull’argomento affermano:

...Non cesserai di scoprire tradimenti da parte loro, eccetto alcuni. Sii indulgente con loro e dimentica. Allah ama i magnanimi. (Corano, 5:13)

Non sono certo uguali la cattiva [azione] e quella buona. Respingi quella con qualcosa che sia migliore: colui dal quale ti divideva l’inimicizia, diventerà un amico affettuoso. (Corano, 41:34)

Dio Ha Ordinato Il Perdono E La Compassione

La moralità islamica prevede una vita piena di pace, benessere, amore e gioia per tutte le persone...

IL SACRO CORANO

L’Islam è una religione che dà e garantisce il diritto alla vita e la libertà di opinione, pensiero ed espressione. Previene la tensione, le dispute, la calunnia e i pensieri negativi tra le persone. Secondo i valori morali del Corano, ogni persona è libera di aderire al credo che desidera e ad appoggiare qualsiasi idea fintanto che non viola la legge e l’ordine pubblico, e non limita la libertà altrui. Un musulmano che segue il Corano non imporrebbe mai alcun credo o idea agli altri, né costringerebbe qualcuno a convertirsi all’Islam, o interferirebbe con il modo in cui gli altri lo praticano. Allo stesso modo in cui nell’Islam sono vietati l’uso della forza e ogni tipo di imposizione, è assolutamente vietata anche ogni minima pressione ideologica:

Non c’è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall’errore. (Corano, 2:256)

Ammonisci dunque, ché tu altro non sei che un ammonitore e non hai autorità alcuna su di loro. (Corano, 88:21-22)

Costringere le persone a credere in una religione o ad adottare le sue forme di credenza è completamente in contrasto con l’essenza e lo spirito della morale islamica. Secondo l’Islam, la vera fede è possibile solo con il libero arbitrio e la libertà di coscienza. Naturalmente i musulmani possono consigliarsi e incoraggiarsi a vicenda a mettere in pratica i principi della moralità coranica. Tutti i credenti hanno il compito di spiegare la moralità coranica agli altri nel miglior modo possibile, e nel farlo spiegheranno le bellezze della religione alla luce del versetto: “Chiama al sentiero del tuo Signore con la saggezza e la buona parola e discuti con loro nella maniera migliore...” (Corano, 16:125). Tuttavia va tenuto presente anche il versetto: “Non sta a te guidarli, ma è Allah che guida chi vuole”. (Corano, 2:272)

I credenti che seguono il Corano non costringeranno mai qualcuno ad abbracciare la fede, né useranno alcun tipo di pressione fisica o psicologica, né corromperanno una persona con beni materiali per far sì che si avvicini alla religione. Quando riceveranno una risposta negativa alle loro parole, i musulmani risponderanno: “A voi la vostra religione, e a me la mia”, come rivelato nel versetto (Corano, 109:6). I musulmani sono tenuti a rispettare ed essere compassionevoli nei confronti di tutte le credenze, qualsiasi esse siano, e a comportarsi con indulgenza, giustizia e umanità verso tutti, anche verso chi non crede in alcuna religione. Questa responsabilità affidata ai credenti è necessaria per vivere la bellezza della religione di Dio attraverso la pace e la compassione. La decisione di vivere o meno seguendo queste verità, e di credere o non credere, spetta all’individuo stesso. Forzare una persona a credere, o cercare di imporgli qualcosa, è una violazione della moralità coranica. Dio infatti, nel Corano ricorda ai credenti:

Se il tuo Signore volesse, tutti coloro che sono sulla terra crederebbero. Sta a te costringerli ad essere credenti? (Corano, 10:99)

Un modello di società in cui le persone sono costrette a praticare un certo culto è del tutto in contraddizione con la moralità islamica. Fede e culto devono essere rivolte a Dio come manifestazione delle libera volontà dell’individuo. Se un sistema impone una fede e un culto alle persone, esse si comporteranno come se seguissero la religione solo per paura di quel sistema. Questo significherebbe l’incoraggiamento all’ipocrisia, cosa che nessun musulmano approverebbe. Dal punto di vista della moralità islamica, quello che conta è il fatto che la religione venga vissuta con l’amore per Dio, per il Suo compiacimento, la Sua misericordia e il paradiso, in un ambiente in cui le coscienze delle persone siano completamente libere.

La storia dell’Islam è ricca di usanze compassionevoli e tolleranti praticate dal Profeta Muhammad (pbsl) e dai governanti musulmani che hanno seguito il suo esempio, rispettato tutte le religioni, e costruito la libertà religiosa con le proprie mani. Ad esempio Thomas Arnold, un missionario che lavorò al servizio del governo indiano, afferma che la moralità islamica favorisce la libertà con queste parole:

Di tentativi organizzati per forzare l’accettazione dell’Islam alla popolazione non musulmana, o di persecuzioni sistematiche intese a sradicare la religione cristiana, non ci giunge notizia. Se i califfi avessero scelto di adottare una linea di condotta, avrebbero potuto spazzare via il cristianesimo facilmente, proprio come Ferdinando e Isabella scacciarono l’Islam dalla Spagna, o come Luigi XIV penalizzò il protestantesimo in Francia, o come gli ebrei furono tenuti lontani dall’Inghilterra per 350 anni. Le chiese orientali in Asia furono del tutto tagliate fuori dalla comunione con il resto della cristianità, senza che nessuno alzasse un dito a loro favore, in quanto definite comunioni eretiche. Quindi la sopravvivenza stessa di queste Chiese fino ai giorni nostri, è una grande prova dell’atteggiamento generalmente tollerante dei governi seguaci di Muhammad nei loro confronti.1

Nel 1492, gli ebrei che rifiutavano di convertirsi, venivano esiliati dalla Spagna dal re Ferdinando e dalla regina Isabella. Gli ebrei furono accolti dall'Impero Ottomano, un paradiso di giustizia e compassione islamica.

Uccidere Una Persona È Uno Dei Peccati Più Grandi Riportati Nel Corano

Uccidere una persona senza motivo è uno dei più grandi peccati citati nel Corano:

...chiunque uccida un uomo, che non abbia ucciso a sua volta o che non abbia sparso la corruzione sulla terra, sarà come se avesse ucciso l’umanità intera. E chi ne abbia salvato uno, sarà come se avesse salvato tutta l’umanità... (Corano, 5:32)

Coloro che non invocano altra divinità assieme ad Allah; che non uccidono, se non per giustizia, un’anima che Allah ha reso sacra; e non si danno alla fornicazione. E chi compie tali azioni avrà una punizione. (Corano, 25:68)

Come suggeriscono i versetti, una persona che uccide persone innocenti senza ragione, viene minacciata di un grande tormento. Dio ci informa che uccidere anche una sola persona è grave quanto assassinare tutta l’umanità della terra. Una persona che rispetta i limiti posti da Dio, non può fare del male a un solo essere umano, figuriamoci massacrare migliaia di persone innocenti. Secondo il Corano, a un musulmano è concesso solamente il diritto all’autodifesa, diritto concesso da tutti gli stati del mondo e dalle leggi internazionali a ogni individuo che si trova in una situazione di grave pericolo di vita. (Informazioni dettagliate sull’argomento si trovano nelle prossime sezioni).

Tutto ciò dimostra che i principi morali raccomandati all’essere umano dall’Islam, portano al mondo le virtù della pace, armonia e giustizia. L’orrore conosciuto come terrorismo, che preoccupa così tanto il mondo attuale, è opera di persone ignoranti e fanatiche, completamente estraniate dalla moralità del Corano, e che non hanno assolutamente nulla a che fare con la religione. La soluzione a queste persone e a questi gruppi che cercano di usare la loro ferocia nascondendola sotto la maschera della religione, è l’insegnamento della vera moralità Coranica. In altre parole, la soluzione è dimostrare loro l’erroneità del loro fanatismo, inducendoli ad abbandonarlo completamente; spiegare l’Islam basandosi sul Corano è fondamentale per distruggere l’ideologia del terrorismo e dei terroristi, e quindi è l’unica soluzione per salvare il mondo dall’incubo del terrorismo.

La Vera Democrazia È Possibile Solo Quando Le Persone Vivono Secondo I Valori Morali Islamici

Dio vuole facilità, agio, felicità e gioia per le persone. Dio non sbaglia con le persone. La religione, che è il comandamento di Dio, mostra alle persone il modo per avere una vita più tranquilla, felice, sicura, degna, confortevole e piacevole. Se c’è religione, non c’è costrizione. Una persona crede in Dio e vive seguendo la fede, credendo nell’esistenza e nell’unicità di Dio, mediante l’uso della sua coscienza. La religione è un’accettazione da parte del cuore.

Dio nel Corano parla di libertà, amore, compassione, perdono, giustizia e di un contesto in cui tutti possono vivere in libertà, esprimere il proprio pensiero liberamente e vivere in pace. Questo è un riassunto e una descrizione della democrazia; pertanto la vera fonte della democrazia è il Corano. Chi cerca la giustizia sociale e l’uguaglianza, nel Corano troverà la loro migliore manifestazione:

1 – GIUSTIZIA SOCIALE: Dio Onnipotente ordina la giustizia sociale e la condivisione

La giustizia sociale è uno dei principi fondamentali della democrazia. La gente imparò la giustizia sociale dal Profeta Noè e dal Profeta Abramo (pace su di loro). Secondo le fonti religiose, quando l’arca arrivò sulla terraferma dopo il diluvio, il Profeta Noè fece bollire insieme le piccole quantità di ceci, lenticchie, uva passa, fichi, grano e simili rimasti, per fare una sorta di brodo dolce. Tutti sull’arca mangiarono insieme. Questo è uno dei migliori esempi di giustizia sociale perché attraverso questo gesto, il Profeta Noè insegna l’uguaglianza, la solidarietà, la generosità e l’importanza del condividere il cibo con tutti. Come rivelato nel Corano, nel versetto 69 della Sura Hud, “Giunsero, presso Abramo, i Nostri angeli con la lieta novella.  Dissero: “Pace”, rispose “Pace!” e non tardò a servir loro un vitello arrostito”, il Profeta Abramo, appena arrivarono da lui gli ospiti, uccise un vitello e lo preparò per loro da mangiare. Dio Onnipotente fa notare che offrendo cibo a delle persone che non aveva mai incontrato, il Profeta Abramo si comportò nel migliore dei modi, e con saggezza sottolinea l’importanza di nutrire i poveri e della giustizia sociale.

2 – L’UGUAGLIANZA: Dio Onnipotente rivela nel Corano che nessuna razza è superiore ad un’altra

Come rivela Dio Onnipotente in un versetto del Corano, la superiorità sta solo nella pietà. In questo versetto Dio ci dice:

O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme. In verità Allah è sapiente, ben informato.  (Corano, 49:13)

Il nostro Profeta (pbsl) esprime questo concetto ordinato da Dio nel modo seguente:

“Voi siete figli di Adamo, e Adamo venne dalla polvere. Che la gente smetta di vantarsi dei propri antenati.” (Sunan Abu Dawud, Libro 41, Numero 5097)

Durante il suo ultimo sermone, il Profeta (pbsl) parlò ai musulmani dicendo:

“Non c’è nessuna superiorità di un arabo su un non-arabo né di un non-arabo su un arabo; né di un bianco su un nero né di un nero su un bianco, a parte la devozione. Invero il più nobile tra di voi è colui che è più devoto”. (The Prophet Muhammad’s Last Sermon - L’Ultimo Sermone del Profeta Muhammad; http://www.stanford.edu/ ~ jamila / Sermon.html)

3 – GIUSTIZIA: Dio Onnipotente ordina la giustizia

Nel Corano Dio emette quest’ordine ai credenti: “O voi che credete, attenetevi alla giustizia e rendete testimonianza innanzi ad Allah, foss’anche contro voi stessi, i vostri genitori o i vostri parenti, si tratti di ricchi o di poveri! Allah è più vicino [di voi] agli uni e agli altri. Non abbandonatevi alle passioni, sì che possiate essere giusti. Se vi destreggerete o vi disinteresserete, ebbene Allah è ben informato di quello che fate”. (Corano, 4:135)

Gli ordini che il nostro Profeta (pbsl) emise tra i musulmani e il suo comportamento giusto e affettuoso nei confronti di persone di fedi, lingue, razze e tribù diverse, così come il fatto che egli trattasse tutti allo stesso modo senza fare alcuna distinzione tra ricchi e poveri, come ha rivelato Dio nel Corano, rappresenta un esempio eccellente della concezione di democrazia.

La Democrazia Si Realizzerà Nel Momento In Cui Le Persone Vivranno Secondo I Valori Morali Ordinati Da Dio

Come abbiamo visto, nell’essenza dell’Islam c’è libertà intellettuale, libertà di fede e di espressione. Alcune persone pensano che la democrazia sia entrata nella storia dell’umanità con gli antichi greci. In realtà è però Dio che insegna la democrazia alla gente. Dall’epoca del Profeta Adamo (pace su di lui), tutti i Profeti sono stati i veri rappresentanti della libertà intellettuale e del rispetto dell’opinione altrui. L’essenza di tutti i concetti fondamentali – rispettare la libertà di giustizia, non costringere qualcuno a fare qualcosa, trattare tutti come fossero cittadini di prima classe, rispettare e avere fiducia nelle persone, non giudicare nessuno in base alle sue opinioni - che vengono associati alla democrazia, si trovano anche nella moralità religiosa. Nel corso della storia, l’umanità ha appreso questi concetti dalle nobili religioni rivelate da Dio, e ne ha testimoniato gli esempi più belli durante quelle epoche in cui le persone vivevano praticando queste nobili religioni.

Osservando gli avvenimenti delle epoche in cui la gente veniva oppressa a causa delle sue opinioni e delle sue diverse ideologie, e i seguaci di varie religioni venivano umiliati, epoche in cui l’arte, la scienza e l’architettura si estinsero, le persone persero la gioia di vivere e divennero quasi dei robot, o quando roghi di libri, omicidi, massacri, genocidi divennero un evento diffuso, si nota l’influenza di persone irreligiose, di ideologie atee o di individui che hanno erroneamente interpretato la moralità religiosa come una mentalità radicale, e l’hanno allontanata dalla sua essenza.

Nel momento in cui la giusta religione di Dio viene vissuta nel modo in cui ci è stato ordinato da Dio, anche la giustizia vera, la democrazia, il rispetto e l’amore dei quali la gente ha nostalgia, potranno essere vissuti. Ben presto la democrazia, la fratellanza, l’amore, l’amicizia e la pace, con il permesso di Dio, domineranno il mondo e le persone sperimenteranno il massimo della gioia, della felicità e della ricchezza di fede. Come si può vedere chiaramente dai segni dei versetti, dagli hadith del nostro Profeta (pbsl) e dalle parole dei grandi studiosi islamici, il tempo in cui viviamo è la Fine dei Tempi.
I giorni difficili e problematici della Fine dei Tempi di questo secolo giungeranno a una fine, e il mondo entrerà in una nuova e brillante epoca. L’affermare l’Unità e l’Unicità di Dio nel più saggio e nel migliore dei modi, e il far avvicinare le persone all’Islam, come descritto nel Corano e come vissuto nell’Età della Felicità, stabilisce una base molto importante per i giorni luminosi che arriveranno nel prossimo futuro.

È la giustizia dell’ignoranza che cercano? Chi è migliore di Allah nel giudizio, per un popolo che crede con fermezza? (Corano, 5:50)

 

Note

1. Prof. Thomas Arnold, The Spread of Islam in the World, A History of Peaceful Preaching, Goodword Books, 2001, pp. 79-80

3 / total 10
You can read Harun Yahya's book L'islam Condanna il Terrorismo online, share it on social networks such as Facebook and Twitter, download it to your computer, use it in your homework and theses, and publish, copy or reproduce it on your own web sites or blogs without paying any copyright fee, so long as you acknowledge this site as the reference.
Riguardo questo sito | Fanne la tua Homepage | Aggiungi ai preferiti | RSS Feed
tutto il materiale può essere copiato, stampato e distribuito semplicemente facendo un riferimento a questo sito
(c) All publication rights of the personal photos of Mr. Adnan Oktar that are present in our website and in all other Harun Yahya works belong to Global Publication Ltd. Co. They cannot be used or published without prior consent even if used partially.
© 1994 Harun Yahya. www.harunyahya.it
page_top
iddialaracevap.com adnanoktarhaber.com adnanoktarhukuk.com adnanoktargercekleri.net
SAYIN ADNAN OKTAR'IN, DEĞERLİ OSMANLI PADİŞAHI SULTAN II. ABDÜLHAMİD HAN'I...
İSRAİLLİ SİYASİLER VE SANHEDRİN HAHAMLARI, TÜRKİYE-İSRAİL İLİŞKİLERİ...
ARKADAŞIMIZ AYŞE KOÇ'UN, 13 KASIM 2020 TARİHİNDE KATILDIĞI BİR TV...
MİLLİYET GAZETESİ MAGAZİN YAZARI SN. ALİ EYÜBOĞLU’NA AÇIK MEKTUP–2
KUMPAS ÇETESİ SON ÇAREYİ KASET İMASI YALANINA SARILMAKTA ARIYOR
SAYIN ADNAN OKTAR VE ARKADAŞLARININ SİVİL DİPLOMASİ FAALİYETLERİNİN...
HALK TV, MEDYA MAHALLESİ PROGRAMINDA ORTAYA ATILAN İDDİALARA CEVAPLARIMIZ
ESKİ SAĞLIK BAKANIMIZ SAYIN OSMAN DURMUŞ’UN VEFATI ÜZERİNE ÇIKAN HABERLERE...
MAVİ MARMARA FACİASINDA, İSRAİL'İN TÜRKİYE'DEN ÖZÜR DİLEYİP TAZMİNAT...
FOSİLLERİN ARTIK DEVLETİMİZ ELİYLE MÜZELERDE SERGİLENECEK OLMASI...
FETÖ BAĞLANTISI YALANI
ŞEREF MALKOÇ AĞABEYİMİZDEN RİCAMIZDIR
MEDYAMIZ ÖZKAN MAMATİ İSİMLİ KİŞİNİN GERÇEK YÜZÜNÜ MUTLAKA BİLMELİDİR
HAKLARINDA HİÇBİR KESİN YARGI KARARI OLMAYAN SN. ADNAN OKTAR VE...
MERVE BÜYÜKBAYRAK AKIL HASTANESİNE SEVK TALEBİ GEREKTİRECEK NE YAPTI?
BASINA ÖZEL HAZIRLANAN SENARYOLARLA HAKKIMIZDA ALGI OLUŞTURULMAYA...
MİLLİYET GAZETESİ MAGAZİN YAZARI SAYIN ALİ EYÜBOĞLU’NA AÇIK MEKTUP
AYRILIP DAĞILMA GİBİ BİR NİYETİMİZ ASLA YOK!
YENİ ŞAFAK GAZETESİ YAZARI SAYIN HASAN ÖZTÜRK’E AÇIK MEKTUP
SAYIN ÖZLEM GÜRSES'E AÇIK MEKTUP
SAYIN MİNE UZUN'A AÇIK MEKTUP
DAVA DOSYASI BOMBOŞ ÇIKINCA MEDET UMULAN ESKİ BİR İFTİRA: "GİZLİ TÜNELDEN...
KONUNUN TARAFLARINA SÖZ HAKKI VERMEDEN TEK TARAFLI YAYIN YAPMASI HABERTÜRK...
SAYIN AHMET HAKAN'A AÇIK MEKTUP
HALK TV'YE AÇIK MEKTUP
OZAN SÜER ARKADAŞIMIZIN TUTUKLANMASIYLA İLGİLİ OLARAK AV. SENA AKKAYA...
TÜRK İNSANI ADİL, TARAFSIZ, DÜRÜST, İLKELİ VE SEVGİ DOLU BİR BASIN ÖZLEMİ...
İFTİRA ÜZERİNE KURULAN DAVAMIZIN TEMELİNDEKİ SEBEP: "HUSUMET"
HÜRRİYET GAZETESİ VE YAZARLARINA CESARETLE VE ISRARLA DOĞRUDAN YANA OLMAK...
SEVGİ, KARDEŞLİK VE SELAM GÖNDERME İDDİALARI TUTUKLAMA GEREKÇESİ OLAMAZ
MEHDİYET İNANCI SEBEBİYLE SAYIN ADNAN OKTAR’IN YANINDAN AYRILMADIĞIMIZ...
TOPLU BİR AKIL TUTULMASI: "GALEYAN"
ELVAN KOÇAK BEY’İN YANLIŞ BİLGİLENDİRİLDİĞİ HUSUSLAR
AV. CELAL ÜLGEN'E AÇIK MEKTUP–3
İNGİLİZ DERİN DEVLETİNİN ÜLKEMİZDEKİ ALÇAK, HAİN VE AŞAĞILIK KRİPTO...
SAYIN MİNE KIRIKKANAT HANIMEFENDİ’YE BİR KEZ DAHA DOSTLUK VE SEVGİ...
MÜŞTEKİ İFADELERİ HAKKINDA BASINDA YER ALAN GERÇEK DIŞI HABERLER
SEVGİDEN VAZGEÇMEK ZULÜM OLUR, TEK İSTEĞİMİZ SEVGİ TOPLUMU OLUŞMASI
2 YILDAN BU YANA CAMİAMIZA KARŞI YAPILAN HAK VE HUKUK İHLALLERİ, ZULÜM VE...
ALİ İHSAN KARAHASANOĞLU KARDEŞİMİZ MASUMİYET KARİNESİNE VE SAVUNMA HAKKINA...
ATV KAHVALTI HABERLERİNDEKİ ASILSIZ İTHAMLARA CEVABIMIZDIR
MİLLİ ÇÖZÜM DERGİSİ BAŞYAZARI AHMET AKGÜL’ÜN İFTİRALARA DAYANARAK YAPTIĞI...
SEVGİYE DAİR HER DAVRANIŞIN SUÇ KAPSAMINA SOKULMA GAYRETİNDEN ENDİŞE...
AV. SN. CELAL ÜLGEN'E AÇIK MEKTUP
CÜBBELİ AHMET HOCAMIZ’DAN MÜSLÜMANLAR HAKKINDA KONUŞURKEN ADİL, DÜRÜST VE...
İSTİKLAL İNTERNET HABER SİTESİ YAZARLARINDAN SAYIN ÖMER AKDAĞ’A...
MADDİ GELİR ELDE ETMEK UĞRUNA TERTEMİZ, NUR GİBİ İNSANLARI ACIMASIZCA YOK...
DOSYAMIZDA ETKİN PİŞMANLIK İFADELERİ DEĞİL, CAN HAVLİYLE KENDİNİ...
SAYIN MİNE KIRIKKANAT HANIMIN SAVUNMA HAKKINI VE DEĞERLİ AVUKATLARI HEDEF...
BASIN KORKU DEĞİL ADALET, DÜRÜSTLÜK VE TARAFSIZLIK ÜZERİNE KURULU YAYIN...
AKİT'TEKİ KARDEŞLERİMİZ YAYINLARINDAKİ HAKARETAMİZ ÜSLUBA KARŞI MUTLAKA...
SN. ADNAN OKTAR DURUŞMALAR BOYUNCA MASKE KULLANMIŞ, GENEL SAĞLIĞIN...
MÜMİN ALLAH’TAN GELEN İŞARETLERİ GÖRÜR VE HAYRA YORAR
KANAL D ANA HABER PROGRAMINI HUKUK VE VİCDAN SINIRLARI İÇİNDE YAYIN...
ARKADAŞIMIZ BÜLENT SEZGİN'DEN SAYIN AYŞENUR ARSLAN HANIMEFENDİ’YE AÇIK...
SAYIN ADNAN OKTAR VE ARKADAŞLARINI GÜYA TEHLİKELİYMİŞ GİBİ GÖSTERME OYUNU
ARKADAŞIMIZ SERDAR SUPHİ TOGAY'IN MAHKEME İFADESİNDEN BASINA YANSIYAN...
SÖZDE ETKİN PİŞMAN OLMAK ZORUNDA BIRAKILAN ARKADAŞIMIZ ALİ ŞEREF GİDER’İN...
TURNİKE İFTİRASINA İTİBAR EDİP DİLE GETİRENLERİN ASIL ÖNCELİĞİ...
AKİT CAMİASINDAKİ KARDEŞLERİMİZ BİZİM İYİ NİYETİMİZİ YAKINDAN BİLİR VE...
GERÇEKLER SAYIN DOĞAN KASADOLU'NUN HAYAL DÜNYASINDA YAŞADIĞINDAN VE...
ALİ İHSAN KARAHASANOĞLU KARDEŞİMİZE HANIMLAR HAKKINDA SAYGILI VE NEZAKETLİ...
MUHAFAZAKAR CAMİADA HAKKIMIZDA MERAK EDİLEN BAZI SORULARA CEVAPLAR
DURUŞMADA YÖNELTİLEN SORULAR İDDİANAMEDE YER ALAN SUÇLAMALARIN ASILSIZ...
ARKADAŞIMIZ SEDAT ALTAN'DAN DEĞERLİ GAZETECİMİZ SAYIN AHMET HAKAN'A AÇIK...
ARKADAŞIMIZ MERVE BÜYÜKBAYRAK'IN MİNE KIRIKKANAT HANIMEFENDİ'YE AÇIK...
ARKADAŞIMIZ KARTAL İŞ'TEN SAYIN DOĞU PERİNÇEK’E AÇIK MEKTUP
AV. SN. KEREM ALTIPARMAK’IN “İNTERNET ERİŞİM ENGELLERİ VE İFADE ÖZGÜRLÜĞÜ”...
"NİHAYET DERGİSİ"NDE, CAMİAMIZ HAKKINDA YAPILMIŞ GERÇEK DIŞI, ÇİRKİN BİR...
HALKI, HALKA EZDİREN SİSTEM SON BULMALI
KONU DEKOLTE DEĞİL, SEVGİMİZE VE DOSTLUĞUMUZA DUYULAN ÖFKE
INDEPENDENT-TÜRKÇE'NİN MÜSLÜMANLARA EVRİM TEORİSİNİ KABUL ETTİRME TAKTİĞİ
BUGÜN BAZI GAZETECİLERİN TUTUKLANMASINI ELEŞTİREN CNN TÜRK GECE GÖRÜŞÜ...
DEKOLTE GİYDİLER DİYE MASUM İNSANLARA YÜZLERCE YIL HAPİS CEZASI İSTEYİP...
SN. ADNAN OKTAR’IN MEHDİLİK İLAN EDEREK DEVLETİ ELE GEÇİRECEĞİ İTHAMI AKLA...
ARKADAŞIMIZ EMRE BUKAĞILI'NIN SN. FAZIL SAYIN AÇIKLAMALARINA CEVABI
SÜLEYMAN ÖZIŞIK KARDEŞİMİZİN DE CEMAATLERİN MİLLETİMİZ İÇİN DEĞERİNİ ÇOK...
ADNAN OKTAR OLMASAYDI...
SAYIN ERGUN YILDIRIM’IN “YENİ MEHDİLER” BAŞLIKLI KÖŞE YAZISINA...
NORMAL VE LEGAL BİR YAŞAMDAN YAPAY SUÇLAR ÜRETİLEREK "HAYALİ BİR SUÇ...
SAYIN ADNAN OKTAR’IN TUTUKLANMASININ ARDINDAN...
CÜBBELİ AHMET HOCAMIZ MÜSLÜMANLARA ATILAN İFTİRALARA İTİBAR ETMEMELİDİR
ODATV GENEL YAYIN YÖNETMENİ SN. BARIŞ PEHLİVAN'A AÇIK MEKTUP
KOMPLOCULAR, KORKUTARAK "SÖZDE" İTİRAFÇI YAPTIKLARI ARKADAŞLARIMIZ...
CUMHURİYET GAZETESİNE AÇIK MEKTUP
GENİŞ HAYAL GÜCÜ İLE KURGULANAN DAVA DOSYASI
MODERNLİK İSLAM’IN GELİŞİP YAYILMASINDA EN ETKİLİ YÖNTEMDİR
SN. ENVER AYSEVER’İN PROGRAMINDA GÜNDEME GELEN İTHAMLARIN CEVAPLARI
SN. ADNAN OKTAR: "ALLAH'IN VERECEĞİ KARARI TALEP EDİYORUM"
MİNE KIRIKKANAT GİBİ AYDIN VE DEMOKRAT BİR HANIMA HUKUKUN TEMEL İLKELERİNE...
Adnan Oktar: "Allah’ın vereceği kararı talep ediyorum."
Adnan Oktar: "Allah’ın vereceği kararı talep ediyorum."
YENİ AKİT GAZETESİ VE ODA TV’DE YER ALAN “UYAP’TAN SANIĞIN ADI SİLİNDİ”...
SAYIN BİRCAN BALİ'YE CEVAP
SAYIN AVUKAT CELAL ÜLGEN'E AÇIK MEKTUP
SAYIN ALİ İHSAN KARAHASANOĞLU'NA CEVAP
SAYIN ADNAN OKTAR VE CAMİAMIZA YÖNELİK MANEVİ LİNÇ
SN. DOĞU PERİNÇEK VE SN. PROF. DR. ALİ DEMİRSOY'UN ÖNEMLİ OLDUĞUNU...
SAYIN PROF. DR. NURAN YILDIZ'A AÇIK MEKTUP
SN. ADNAN OKTAR VE ARKADAŞLARININ İSRAİL VE MUSEVİLERLE OLAN...
CAMİAMIZA YÖNELİK "YURTDIŞI LOBİ FAALİYETLERİ" İSNADI İLE İLGİLİ...
FETÖ'YE KARŞI EN GÜÇLÜ ELEŞTİRİLERİ SN. ADNAN OKTAR YAPMIŞTIR
DELİL VE ŞAHİT OLMADAN SUÇSUZ İNSANLARI CEZALANDIRMAK KUR’AN’A UYGUN...
ARKADAŞLARIMIZ MUAZZEZ VE YILDIZ ARIK’IN DURUŞMADAKİ GERÇEK DIŞI...
İNSANLARA NEREDE VE KİMLERLE YAŞAYACAKLARINA DAİR BASKI VE DAYATMADA...
ARKADAŞIMIZ BERİL KONCAGÜL’ÜN DURUŞMADAKİ GERÇEK DIŞI İDDİALARINA...
KANAL D'NİN UYDURMA HABERİ
MERVE BOZYİĞİT'İN DURUŞMADAKİ AÇIKLAMALARI KUMPASI GÖZLER ÖNÜNE SERDİ !!!
ARKADAŞLARIMIZ ALTUĞ ETİ, BURAK ABACI VE CEYHUN GÖKDOĞAN'IN...
KUMPASÇILARIN ARKADAŞLARIMIZA BASKI VE TEHDİTLE DAYATTIĞI GERÇEK DIŞI...
"NORMAL HAYATIN SUÇMUŞ GİBİ GÖSTERİLMESİ" ANORMALLİĞİ
ARKADAŞIMIZ ÇAĞLA ÇELENLİOĞLU'NUN DURUŞMADAKİ İDDİALARINA CEVABIMIZ
YENİ ŞAFAK VE GÜNEŞ GAZETELERİNDEKİ GERÇEK DIŞI İDDİALARA CEVAP
SAVUNMA HAKKIMIZ NASIL ENGELLENDİ?
ARKADAŞIMIZ ECE KOÇ'UN DURUŞMADAKİ İDDİALARINA CEVABIMIZ
ARKADAŞLARIMIZ MUSTAFA ARULAR VE EMRE TEKER'İN DURUŞMALARINDAKİ...
ARKADAŞIMIZ AYÇA PARS'IN DURUŞMADAKİ İDDİALARINA CEVABIMIZ
KAMU VİCDANI YALANI
DEVLETİMİZİN VERDİĞİ SİLAH RUHSATLARI CAMİAMIZA DUYDUĞU GÜVENİN AÇIK BİR...
ASIL HEDEF İSLAM ALEMİ, TÜRKİYE, SAYIN ERDOĞAN VE AK PARTİ HÜKÜMETİ
GERÇEK MODERNLİK İSLAM DİNİNDEDİR
TV PROGRAMLARINDA SEVGİ DİLİ ESAS ALINMALIDIR
"Allah'tan tahliyemizi istirham ediyorum"
AKİT GRUBUNA AÇIK MEKTUP
"....Allahvar.com sitesi kapatıldı, düşmanım bu siteyi yapmış olsa...
GARDIROP YALANI
SAYIN DOĞU PERİNÇEK'E AÇIK MEKTUP
'CRACKED.COM' SİTESİNDEKİ İDDİALARA CEVAP
1999 KAN KAMPANYASI TAMAMEN MEŞRU VE LEGAL BİR ORGANİZASYONDUR
HARUN YAHYA KÜLLİYATININ İMHASI ÇOK VAHİM VE TARİHİ BİR HATA OLUR
HAKİM VE SAVCILARIMIZ YALNIZCA KANUN, HUKUK VE VİCDANI ESAS ALMALIDIR
DİYANET İŞLERİ BAŞKANLIĞI RAPORUNA CEVAP
İLERİ DERECEDE MODERN GÖRÜNÜM VE DEKOLTE GİYİM TARZININ NEDENLERİ
"Adnan Bey’in çevresindeki her insan hayat dolu, mutlu, cıvıl cıvıl.”
SUÇSUZ BİR GENÇ KIZ DAHA HUKUKSUZ OLARAK TUTUKLANDI
SÖZDE İTİRAFÇI VEYA MÜŞTEKİ OLMAYA ZORLANMIŞ KARDEŞLERİMİZE ACİL KURTULUŞ...
YENİ BİR SAFSATA DAHA
"Müslümanlar Kardeştir..."
"Biz silahlı suç örgütü değiliz"
MEHDİYETİ GÜNDEME GETİRMEK LİNÇ KONUSU OLMAMALI
"Zorla alıkonma, İzole bir hayat yaşama iddialarını asla kabul etiyorum"
"Adnan Bey bizi çok sever, hep onore eder"
MEDYANIN ZORAKİ "BENZERLİK KURMA" TAKTİĞİ
"Ortada silahlı suç örgütü değil sadece birbirini çok seven arkadaş...
AYÇA PARS CANIMIZ GİBİ SEVDİĞİMİZ, MELEK HUYLU, MÜMİNE KARDEŞİMİZDİR
ÇOK DEĞERLİ BİR SİYASİ BÜYÜĞÜMÜZE AÇIK MEKTUP
"ALIKONMA" SAFSATASI
KUMPASÇILARIN KORKUTARAK İFTİRACI DEVŞİRME YÖNTEMLERİ
BERİL KONCAGÜL TEHDİT ALTINDADIR, CAMİAMIZA İFTİRAYA ZORLANMAKTADIR!
TAHLİYE OLAN ARKADAŞLARIMIZ HİÇ KİMSE İÇİN HİÇBİR ZAMAN BİR BASKI UNSURU...
AV. CELAL ÜLGEN ADİL VE DÜRÜST OLMALI
AKİT TV SUNUCUSU CANER KARAER HAKKINDA ÖNEMLİ BİLGİLENDİRME
MASUM İNSANLARIN TAHLİYESİ TAMER KORKMAZ'I DA SEVİNDİRMELİDİR
"Adnan Bey için ailelerimizle arasının iyi olmadığına dair iftiralar...
"Türkiye ve İslam Dünyasını zayıflatmak istiyorlar.."
"Adnan Bey`den ASLA ŞİDDET VE BASKI GÖRMEDİM..."
"Allah rızası için 40 yıldır Türk-İslam Birliği için çabalıyoruz"
"...En ufak bir suça dahi şahit olmadım..."
"Hakkımızda çok fazla SAHTE DELİLLER ÜRETTİLER..."
"Biz FETÖNÜN ANTİSİYİZ...."
“Bu dava sürecinde.... sözde dijital delillerin ibraz edilmemesi gibi pek...
"Zaten biz birbirimizi bu kadar çok sevdiğimiz için buradayız..."
"Biz bir arkadaş grubuyuz..."
"...Biz Vakıf faaliyetlerimiz ile her zaman Devletimizin yanında olduk"
"Biz kimseyle ilgili karalama faaliyeti yapmadık..."
"...Sözde tecavüz için mi buradaki arkadaşlarımla biraraya geleceğim?!"
"...Faaliyetlerimiz herkese hitap ediyor ..."
"Bizim amacımız şatafat içinde yaşamak değil, hiç kimsenin hitap edemediği...
"İnancım gereği ben insanlara yardım ederim"
"Ne yapsa "zorla" diyorlar. Zorla Gülümsüyor, Zorla, Zorla olur mu?"
"Bizim bir arada olma amacımız örgüt kurmak değil. ilmi mücadele...
"Biz birbirimizi Allah için seven.. arkadaşlarız"
"Polisler geldi, hangi eve operasyon yapacağız derlerken, balkona çıkıp...
"Biz örgüt değiliz"
"Devletimizi desteklediğimiz çok hayırlı faaliyetlerimiz var, Bunlar...
"Biz Allah`tan Razıyız Allah da Bizlerden Razı olur inşaAllah"
"İddia edildiği gibi katı bir ortam olsa 40-50 yıl niye kalalım?"
"Neden cömertsin?" diye soruyorlar
"İngiliz Derin Devleti bunu duyunca çıldırdı..."
"Biz Milli değerler etrafında birleşmiş bir sivil toplum kuruluşuyuz"
"Bir imza atıp dışarı çıkmayı ben de bilirim. Ama iftira büyük suçtur."
"Ben varlıklı bir aileden geliyorum, Saat koleksiyonum var"
"Silahlı suç örgütü iddiası tamamen asılsızdır, yalandır, iftiradır."
"Bizim yaptığımız tek şey Allah'ın yaratışını anlatmaktır."
"Almanya'da İslamofobi var, İslam düşmanları var..."
Bir örgüt olsak devlet bizimle faaliyette bulunur mu?
DAVAMIZ METAFİZİKTİR – 2. BÖLÜM
DAVAMIZ METAFİZİKTİR – 1. BÖLÜM
MAHKEME SÜRECİNDE SİLİVRİ CEZAEVİNDE YAŞANAN EZİYET VE ZULÜMLER
"Ben Sayın Adnan Oktar `dan hiçbir zaman Şiddet, Eziyet, Baskı görmedim."
DAVA DOSYASINDAKİ CİNSELLİK KONULU İDDİALAR TÜMÜYLE GEÇERSİZDİR
DURUŞMALARIN İLK HAFTASI
"İNFAK" SUÇ DEĞİL, KURAN'IN FARZ KILDIĞI BİR İBADETTİR
GERÇEK TURNİKE SİSTEMİ GENELEVLERDE
Adnan Oktar davasının ilk duruşması bugün yapıldı.
AVK. UĞUR POYRAZ: "MEDYADA FIRTINA ESTİRİLEREK KAMUOYU ŞARTLANDIRILDI,...
Adnan Oktar'ın itirafçılığa zorlanan arkadaşlarına sosyal medyadan destek...
Adnan Oktar suç örgütü değildir açıklaması.
Adnan Oktar'ın cezaevinden Odatv'ye yazdığı mektubu
Adnan Oktar'dan Cumhurbaşkanı Sayın Recep Tayyip Erdoğan'a mektup
Casuslukla suçlanmışlardı, milli çıktılar.
TBAV çevresinden "Bizler suç örgütü değiliz,kardeşiz" açıklaması
Bu sitelerin ne zararı var!
Adnan Oktar ve arkadaşları 15 Temmuz'da ne yaptılar?
Sibel Yılmaztürk'ün cezaevinden mektubu
İğrenç ve münasebsiz iftiraya ağabey Kenan Oktar'dan açıklama geldi.
Adnan Oktar ve arkadaşlarına Emniyet Müdürlüğü önünde destek ve açıklama...
Adnan Oktar hakkında yapılan sokak röportajında vatandaşların görüşü
Karar gazetesi yazarı Yıldıray Oğur'dan Adnan Oktar operasyonu...
Cumhurbaşkanı Sayın Recep Tayyip Erdoğan'dan Adnan Oktar ile ilgili...
Ahmet Hakan'nın Ceylan Özgül şüphesi.
HarunYahya eserlerinin engellenmesi, yaratılış inancının etkisini kırmayı...
Kedicikler 50bin liraya itirafçı oldu.
Adnan Oktar ve arkadaşlarına yönelik operasyonda silahlar ruhsatlı ve...
FETÖ'cü savcının davayı kapattığı haberi asılsız çıktı.
Adnan Oktar ve arkadaşlarının davasında mali suç yok...
Cemaat ve Vakıfları tedirgin eden haksız operasyon: Adnan Oktar operasyonu...
Tutukluluk süreleri baskı ve zorluk ile işkenceye dönüşüyor.
Adnan Oktar’ın Cezaevi Fotoğrafları Ortaya Çıktı!
"Milyar tane evladım olsa, milyarını ve kendi canımı Adnan Oktar'a feda...
Adnan Oktar davasında baskı ve zorla itirafçılık konusu tartışıldı.
Adnan Oktar ve arkadaşlarının davasında iftiracılık müessesesine dikkat...
Adnan Oktar davasında hukuki açıklama
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının Masak Raporlarında Komik rakamlar
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının tutukluluk süresi hukuku zedeledi.
Adnan Oktar'ın Museviler ile görüşmesi...
Adnan Oktar ve arkadaşlarına yönelik suçlamalara cevap verilen web sitesi...
Adnan Oktar ve arkadaşlarına karşı İngiliz Derin Devleti hareketi!
Adnan Oktar iddianamesinde yer alan şikayetçi ve mağdurlar baskı altında...
Adnan Oktar iddianamesi hazırlandı.
SAYIN NEDİM ŞENER'E AÇIK MEKTUP
Adnan Oktar ve Nazarbayev gerçeği!
En kolay isnat edilen suç cinsel suçlar Adnan Oktar ve Arkadaşlarına...
Adnan Oktar kaçmamış!
BİR KISIM MEDYA KURULUŞLARINA ÇAĞRI !!!
FİŞLEME SAFSATASI
İSA TATLICAN: BİR HUSUMETLİ PORTRESİ
SİLİVRİ CEZAEVİNDE YAŞANAN İNSAN HAKLARI İHLALLERİ
MÜMİNLERİN YARDIMLAŞMASI VE DAYANIŞMASI ALLAH'IN EMRİDİR
GÜLÜNÇ VE ASILSIZ "KAÇIŞ" YALANI
ABDURRAHMAN DİLİPAK BİLMELİDİR Kİ KURAN’A GÖRE, ZİNA İFTİRASI ATANIN...
YALANLAR BİTMİYOR
SAÇ MODELİ ÜZERİNDEN KARA PROPAGANDA
TAHLİYE EDİLENLERE LİNÇ KAMPANYASI ÇOK YANLIŞ
MEDYA MASALLARI ASPARAGAS ÇIKMAYA DEVAM EDİYOR
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının ilk duruşma tarihi belli oldu.
AKİT TV VE YENİ AKİT GAZETESİNE ÖNEMLİ NASİHAT
YAŞAR OKUYAN AĞABEYİMİZE AÇIK MEKTUP
KARA PARA AKLAMA İDDİALARINA CEVAP
Adnan Oktar ve FETÖ bağlantısı olmadığı ortaya çıktı.
TAKVİM GAZETESİNİN ALGI OPERASYONU
Adnan Oktar ve Arkadaşlarına yönelik suçlamaların iftira olduğu anlaşıldı.
"Bizler Suç Örgütü Değiliz..."