< <
6 / total: 9

L’eternità È Celata Nella Memoria Di Dio

Alcuni di coloro che non comprendono fino in fondo che la materia è in realtà un complesso di percezioni che si costituiscono nel cervello, cadono in errore e traggono conclusioni errate. Per esempio, alcuni intendono le spiegazioni sull’illusorietà della materia come come se queste significassero che la materia non esiste. Altri credono che la materia esista come illusione solo quando la guardiamo, ma che non esista quando non la guardiamo. Nessuna di queste idee è corretta.

materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Ogni momento della nostra vita è conservato nella memoria di Dio in tutta la sua vividezzà.

Primo, dire che la materia non esiste, o che le persone, gli alberi o gli uccelli non esistono è certamente sbagliato. Tutte queste cose esistono e sono state create da Dio. Ma, come abbiamo detto fin dall’inizio di questo libro, Dio ha creato tutte queste cose come immagini o percezioni. Ciò a dire che, dopo averle create, Egli non diede loro un’esistenza concreta e indipendente. Ognuna di esse continua a essere creata ogni momento.

Che noi le vediamo o meno, tutte queste cose sono eterne nella memoria di Dio. Tutte quelle che sono esistite prima di noi, e quelle che esisteranno dopo di noi, sono già state create da Dio in un unico singolo momento. Come è stato illustrato nel capitolo precedente, il tempo è un’illusione; Dio lo ha creato e non è legato a esso. Perciò, le cose che per noi esisteranno nel futuro sono state create in un solo momento agli occhi di Dio ed esistono attualmente. Ma non possiamo ancora vederle perchè siamo siamo legati al tempo.

Proprio come le cose che vedremo nel futuro (o che per noi esisteranno nel futuro) sono presenti in ogni momento nella memoria di Dio, così, nello stesso modo, le cose del passato non smettono di esistere, ma sono presenti nella memoria di Dio. Per esempio, il momento in cui eri un feto nel grembo di tua madre, il giorno in cui hai iniziato a leggere e scrivere, il momento in cui hai preso la prima pagella, la prima esperienza alla guida di un’automobile, quella volta che una vecchia signora ti ha sorriso quando le hai ceduto il tuo posto sull’autobus, e altre cose del genere di cui hai fatto esperienza nel passato, insieme a tutti i momenti di cui farai esperienza nel futuro, sono, in questo momento, nella memoria di Dio, e vi rimarranno per l’eternità.

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

OGNI MOMENTO DELLA NOSTRA VITA È CONSERVATO NELLA VISIONE DI DIO. NESSUNO È PERDUTO, OGNUNO RIMANE VIVIDO

materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Ogni stato della farfalla che si vede nella foto – dal momento in cui è un uovo al momento in cui entra nel bozzolo, dal momento in cui lascia il bozzolo e inizia a volare al momento in cui muore – è presente in maniera vivida agli occhi di Dio. Agli occhi di Dio la farfalla sta ora lasciando il bozzolo, inizia a volare e cade al suolo.

 
     

Poniamo che tu dia un calcio a una pietra mentre cammini lungo un sentiero. Il momento in cui lo avresti fatto è stato determinato e creato nel tuo destino ancor prima che tu nascessi. Il fatto che questa pietra sia caduta da un pezzo di roccia più grande, e ogni stadio in cui si formavano ognuna delle sue fenditure e cavità – tutto ciò era presente agli occhi di Dio ancor prima che tu dessi il calcio alla pietra.

La stessa cosa è vera di una farfalla morta che vedi in un bidone della spazzatura o di una foglia secca che cade da un albero sulla tua testa. Dal momento in cui la farfalla era ancora un bruco fino al momento in cui lasciò il bozzolo, dal momento in cui le sue ali si asciugarono fino al momento in cui cadde nel bidone, tutto è stato predeterminato nel suo destino. Agli occhi di Dio, la farfalla viva e la farfalla morta continuano a esistere e continueranno a esistere eternamente.

Ogni cosa è registrata nella Madre del Libro

Come abbiamo spiegato nella sezione precedente, Dio ha creato in un solo momento ogni evento e ogni creatura che percepiamo come passata e futura. Nel Corano è rivelato che i destini di ogni essere umano e di ogni altra creatura sono celati nella Madre del Libro:

Esso è presso di Noi, nella Madre del Libro , sublime e colmo di saggezza.(Sura az-Zukhruf: 4)

… presso di Noi c'è un Libro che conserva [ogni cosa].. (Sura Qaf:4)

Non c'è nulla di occulto nel cielo e sulla terra che non sia in un Libro chiarissimo.(Sura an-Naml: 75)

In altri versetti, Dio dice che tutto ciò che accade in cielo e in terra è registrato in questo libro.

I miscredenti dicono: « Non ci raggiungerà l'Ora». Di' [loro]: « No, per il mio Signore: certamente giungerà a voi, per Colui che conosce l'invisibile», Colui al quale non sfugge il peso di un atomo, nei cieli e sulla terra, e non c'è nulla di più grande o più piccolo che non sia in un Libro chiarissimo».(Sura Saba’: 3)

In questo versetto è rivelato che, da quando l’universo fu creato, l’animato e l’inanimato, ogni evento che accade è una creazione di Dio di cui Egli ha quindi conoscenza. In altre parole, tutto questo è nella memoria di Dio. La Madre del Libro è una manifestazione di Dio in quanto Custode (Al-Hafiz).

Del passato e del futuro si fa in realtà esperienza nel presente

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Gli eventi del passato sono esperienze vivide e chiare nella memoria di Dio come gli eventi passati. Per esempio, gli operai che costruivano le piramidi stanno ora trasportando il materiale, si stanno stancando, hanno sete e stanno bevendo contemporaneamente.

 
     

Visto che il tempo non esiste agli occhi di Dio, tutte le cose accadono in un singolo momento, cioè nel “presente”. Ogni evento che pensiamo come passato o futuro è presente a Dio; ai Suoi occhi tutto è molto più chiaro e vitale di quanto possiamo percepire noi. Per esempio, in questo momento Giona (la pace sia con lui) viene gettato in mare perché hanno tirato a sorte ed è toccato a lui; Giuseppe (la pace sia con lui) viene buttato nel pozzo dai suoi fratelli; sta mangiando il suo primo pasto in prigione e sta lasciando la prigione. In questo momento Maria sta parlando con Gabriele; Gesù (la pace sia con lui) sta nascendo. In questo momento Noè (la pace sia con lui) sta piantando il primo chiodo dell’arca e la sta lasciando insieme alla sua famiglia nel luogo che Dio scelse per loro. La madre di Mosè (la pace sia con lui) sta mettendo la sua culla nell’acqua, Mosé (la pace sia con lui) sta ricevendo la prima rivelazione da Dio nel roveto, sta aprendo le acque e i credenti le stanno attraversando. In questo momento il Faraone e il suo esercito stanno annegando nell’attraversare il mare e Mosé (la pace sia con lui) sta parlando con Khidr, Khidr sta restaurando il muro dei bambini orfani. Coloro che chiesero a Dhu'l-Qarnayn di costruire una barriera per proteggerli stanno in questo momento presentando la loro richiesta e Dhu'l-Qarnayn sta costruendo il bastione nel quale nessuno avrebbe fatto breccia fino al Giorno del Giudizio. Abramo (la pace sia con lui) sta in questo momento mettendo in guardia suo padre, distruggendo gli idoli pagani, e il fuoco che gli lanciano addosso gli sta dando freschezza. Il Profeta Muhammad (Dio lo benedica e gli conceda pace) sta in questo momento ricevendo una rivelazione da Gabriele e viene portato dalla Masjid al-Haram alla Masjid al-Aqsa. In questo momento il popolo di ‘Ad viene distrutto. Coloro che sono in Paradiso sono sui loro troni impegnati a conversare; coloro che sono all’inferno vengono consegnati alle fiamme e stanno soffrendo con un grande dolore per cui non c’è rimedio o alternativa.

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Mosè e la sua gente stanno ora fuggendo attraverso le acque divise e si stanno salvando. Il Faraone e la sua armata sono ora sommersi dal mare e stanno annegando. L’arca di Noè e il tempio di Salomone vengono costruiti ora. Tutte queste cose sono presenti in questo momento nella memoria di Dio, in modo molto più vivido e chiaro di quanto possiamo sapere.

materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Tutti i momenti sono celati come un unico momento nella memoria di Dio – dal momento in cui un seme cade al suolo da un albero di banane, al momento in cui le banane sono raccolte dall’albero, inscatolate e inviate al mercato, vendute quindi al mercato, portate a casa, e messe nel cesto della frutta. Ogni momento è un’esperienza vivida agli occhi di Dio. Nessuno stato della banana è distrutto agli occhi di Dio, ma è conservato per sempre.

 
     

Dio vede e ode tutte queste cose, in questo momento, con una chiarezza molto maggiore di quanto possiamo immaginare. Dio può udire suoni a frequenze che noi non possiamo udire, e può vedere cose che noi non possiamo vedere. Tutti gli eventi e i suoni che possiamo percepire o meno, sono tutti presenti agli occhi di Dio, che ne fa esperienza in ogni momento in tutta la loro vividezza. Nessuna di queste cose è mai persa, ma continua nella memoria di Dio in tutti i dettagli.

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Ogni momento della demolizione di questo edificio è presente nella memoria di Dio. Ogni momento – da quello in cui vengono gettate le fondamenta a quello in cui viene distrutto – rimarrà presente per sempre, nulla andrà perduto.

 
     

Questo è vero anche per tutti gli eventi della tua vita. Per esempio, le fondamenta della casa che ti ha lasciato tuo nonno vengono costruite in questo momento. Tuo padre sta nascendo ora in questa casa. Il momento in cui hai iniziato a parlare è ora. Ora stai mangiando il pasto che “in realtà” mangerai tra dieci anni.

La realtà presentataci da tutti questi esempi è questa: nessun momento, nessun evento o nessuna cosa esistente ha mai cessato, né mai cesserà, di esistere. Come un film che stiamo guardando in televisione è registrato su pellicola e composto di diversi fotogrammi, e come il fatto che non vediamo alcuni fotogrammi non significa che essi non esistano, così stanno le cose per ciò che chiamiamo “il passato” e “il futuro”.

È molto importante comprendere correttamente un fatto: nessuna di queste immagini è come un ricordo o un sogno. Tutte sono vivide come se ne stessi facendo esperienza in questo momento. Ogni cosa è oltremodo viva. Visto che Dio non ci dà queste percezioni, le vediamo come passate. E Dio può mostrarci queste immagini in qualunque momento voglia; dandoci le percezioni proprie a questi eventi, Egli può farci fare esperienza di essi.

Da questi esempi si può vedere che, per Dio, il passato e il futuro sono la stessa cosa. Per questa ragione nulla è celato a Dio, come questo versetto fa rilevare;

(Luqman disse a suo figlio): «O figlio mio, anche se fosse come il peso di un granello di senape, nel profondo di una roccia o nei cieli o sulla terra, Allah lo porterà alla luce. Allah è dolce e ben informato».(Sura Luqman: 16)

A coloro che, in Paradiso, desiderano vederlo, Dio può
mostrare il passato proprio come è stato

Se un servitore di Dio in Paradiso lo desidera, Dio può mostrargli le cose della vita terrena proprio come sono state. Per esempio, se una persona in Paradiso chiede a Dio di mostrargli il suo cane morto come ancora vivo, la sua casa incendiata prima che fosse distrutta, o il Titanic prima che affondasse, Dio può mostrargli tutto questo in un modo ancor più vivido di quanto fosse in precedenza. Per esempio, mentre il Titanic avanza sul mare, i pesci che lo circondano saranno tutti nello stesso posto di allora, e i passeggeri staranno discutendo le stesse cose usando le stesse parole. Oppure le grandi civiltà antiche possono essere viste nel momento più alto del loro splendore e della loro ricchezza. Una persona che sia curiosa della civiltà inca può vederne qualunque periodo a suo piacimento. Visto che ogni evento continua a essere vissuto eternamente con la stessa vividezza nella memoria di Dio, la persona che vuole vedere un evento troverà tutto presente proprio come era.

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

NESSUN MOMENTO DI CUI VIENE FATTA ESPERIENZA SCOMPARE AGLI OCCHI DI DIO

materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

L’UOMO OSSERVA OGNI MOMENTO DELLA SUA ESISTENZA MENTRE HA LUOGO, PROPRIO COME I FOTOGRAMMI DI UN FILM

 
     

In un versetto, Dio rivela che in Paradiso le persone avranno tutto ciò che desiderano:

... e in quella [vita] avrete ciò che l'anime vostre desidereranno e quel che chiederanno. (Sura Fussilat: 31)

Se chi è in Paradiso lo vuole, Dio gli mostrerà ogni immagine ed evento terreni, che gli daranno dolore ma lo renderanno felice e gioioso. Questa è una grande benedizione che Dio ha preparato per i Suoi servitori meritevoli in Paradiso.

L’importanza di questo argomento per gli esseri umani

Questo argomento è di grande importanza per gli esseri umani perché tutto ciò che ci accade in un giorno, persino le cose che abbiamo già dimenticato a sera, il modo in cui agiamo, i nostri atteggiamenti e ogni pensiero che ci passa per la testa, non viene dimenticato da Dio e rimane presente ai suoi occhi.

Per esempio, se una persona spettegola con un amico, poi lo dimentica, ciò non è importante per lui. Ma quel momento di pettegolezzo rimane per sempre presente agli occhi di Dio. O se una persona esprime un pensiero negativo sui musulmani, quel pensiero, il momento in cui è stato formulato, l’espressione che costui aveva sul viso e le parole che ha usato, tutto rimane per sempre presente agli occhi di Dio. O l’abnegazione con cui una persona dà del cibo a un amico anche se ha fame rimarrà eternamente presente agli occhi di Dio insieme alle circostanze di quel momento, e all’atteggiamento e ai pensieri espressi. O se una persona rimane paziente in un momento difficile per amore di Dio e dice parole gentili a chi gli causa quella difficoltà, non vedrà il proprio comportamento giusto e morale andare perso, ma esso sarà conservato per l’eternità. E nel Giorno del Giudizio, Dio chiederà conto di tutte le gesta buone e cattive che ciascuno ha compiuto; le cose che le persone hanno fatto ma dimenticato saranno di fronte a loro, né dimenticate né mutate. Alcuni saranno persino sorpresi del fatto che il libro che gli viene dato nel corso del giudizio sia così dettagliato, e diranno,

E vi si consegnerà il Registro. Allora vedrai gli empi, sconvolti da quel che contiene.Diranno: «Guai a noi! Cos'è questo Registro che non lascia passare azione piccola o grande senza computarla!». E vi troveranno segnato tutto quello che avranno fatto.Il tuo Signore non farà torto ad alcuno.(Sura al-Kahf: 49)

Per questa ragione, se una persona è consapevole di questa verità non deve mai dimenticare che ogni azione e ogni pensiero sono sigillati per sempre nella memoria di Dio e continueranno a esistere in essa; costui deve preoccuparsi del Giorno del Giudizio e temerlo.

     
 
materialismo, cervello, vista, udito, percezione, immaginazione

Julian Barbour dice che nessuno dei momenti di una persona è perduto e che ognuno di essi continua a esistere per sempre insieme agli altri. Il luogo dove la vita continua a essere vissuta è la memoria di Dio.

UN FISICO SPIEGA L’ATEMPORALITÀ E L’ETERNITÀ

In un’intervista al famoso fisico Julian Barbour, autore de La fine del tempo, apparso sulla rivista Discover, si dimostra che gli argomenti che abbiamo affrontato in questa sezione sono scientificamente verificabili. Alcuni dei temi che Barbour trattò nell’articolo: “Da qui all’eternità” sono riportati da Tim Folger, un giornalista di Discover:

Nella sua opinione, questo momento e tutto ciò che contiene – Barbour stesso, il suo visitatore americano, la terra, e tutto ciò che è al di là delle galassie più lontane – non cambierà mai. Non ci sono passato e futuro. Invero, il tempo e il movimento non sono altro che illusioni. Nell’universo di Barbour, ogni momento della vita di ogni individuo – nascita, morte e tutto ciò che sta fra le due – esiste per sempre. “Ogni istante che viviamo”, dice Barbour, “è, in sostanza, eterno”.

Ogni possibile configurazione dell’universo, passata, presente e futura, esiste separatamente ed eternamente. Non viviamo in un unico universo che attraversa il tempo. Invece noi – o molte versioni leggermente diverse di noi – siamo simultaneamente presenti in una moltitudine di scene statiche, eterne, che comprendono tutto ciò che c’è nell’universo in qualunque momento dato. Barbour chiama ognuna di queste possibili configurazioni di nature morte un “Ora”. Ogni Ora è un universo completo, indipendente, atemporale, immutabile. Noi percepiamo erroneamente gli Ora trascorrere, quando di fatto ognuno persiste per sempre. Visto che la parola universo sembra troppo piccola per abbracciare tutti i possibili Ora, Barbour ha coniato una nuova parola per indicarlo: Platonia. Il nome rende omaggio al filosofo greco antico, che sosteneva che la realtà fosse fatta di forme eterne e immutabili, anche se il mondo fisico che percepiamo attraverso i sensi sembra in un flusso continuo.

Egli paragona la sua visione della realtà a una pellicola cinematografica. Ogni fotogramma cattura un possibile Ora, che può includere un filo d’erba, delle nuvole in un cielo blu, Julian Barbour, un perplesso giornalista di Discover, e lontane galassie. Ma nulla si muove o muta in nessuno dei fotogrammi. E i fotogrammi – il passato e il futuro – non spariscono dopo essere passati davanti alla lente.

“Ciò corrisponde al modo in cui si ricordano i momenti salienti della tua vita”, dice Barbour. “Si ricordano vividamente certe scene come se fossero delle istantanee. Ricordo che una volta, in maniera molto tragica, dovetti visitare un uomo che si era sparato.

E, ancora, non ho difficoltà a richiamare la scena in cui aprii la porta proprio dove lui giaceva ai piedi delle scale e in cui lo vidi là con la pistola e il sangue. È ancora impressa come una fotografia nella mia mente. Molti altri ricordi che ho prendono quella forma. Le persone hanno forti ricordi visivi. Se non è solo un’istantanea, quelli che si ricordano possono essere alcuni fotogrammi di un film. Si pensi a quelli che sono forse i ricordi più vividi. Non ci si pensa come se durassero solo un secondo. Li si vede come istantanee nell’occhio della mente, non è vero? Non svaniscono – non sembrano avere durata. Sono solo lì, come le pagine di un libro. Non si chiederebbe quanti secondi dura una pagina. Non dura un millisecondo, o un secondo; semplicemente è."

Barbour aspetta con calma l’inevitabile farfugliamento di obiezioni.

Allora non ci muoviamo forse, in qualche modo, da un “fotogramma” all’altro?

No. Non è in atto movimento da una disposizione statica dell’universo a quella seguente. Alcune configurazioni dell’universo contengono semplicemente piccoli frammenti di coscienza – le persone – con ricordi di ciò che chiamano passato costruiti nell’Ora. L’illusione del movimento si forma perché molte versioni leggermente diverse di noi – nessuna delle quali è in movimento– sono presenti simultaneamente in universi con disposizioni leggermente diverse di materia. Ogni versione di noi vede un fotogramma differente – un unico, immobile, eterno Ora. “La mia posizione è che non siamo mai gli stessi in due istanti distinti”, afferma Barbour.

La parrocchia vicino a casa di Barbour contiene alcuni dei più rari murali in Inghilterra. Un dipinto, completato all’incirca nel 1340, mostra l’omicidio di Thomas Becket, l’arcivescovo del XII secolo le cui credenze si oponevano a quelle di Re Enrico II. Il murale cattura l’istante in cui la spada del cavaliere fende il cranio di Becket. Il sangue sgorga dalla ferita. Se la teoria di Barbour fosse corretta, allora il momento del martirio di Becket esisterebbe ancora come un eterno Ora in una qualche configurazione dell’universo, come le nostre morti. Ma nel cosmo di Barbour, l’ora della nostra morte non è una fine; è solo uno degli innumerevoli componenti di una struttura inconcepibilmente vasta, congelata. Tutte le esperienze che abbiamo fatto e che faremo sono per sempre fissate, poste come facce di un cristallo in un gioiello infinito, immortale. I nostri amici, i nostri genitori, i nostri figli, sono sempre lì.

"Siamo sempre chiusi all’interno di un Ora”, dice Barbour. Non attraversiamo il tempo. Ogni nuovo istante è un invece universo interamente distinto. In tutti questi universi, nulla si muove o invecchia, dal momento che il tempo non è presente in nessuno di essi. Un universo può contenere te da bambino mentre fissi il viso di tua madre. In quell’universo non ti muoverai mai da quell’unica scena immobile. In un altro universo ancora, sarai per sempre solo a un respiro dalla morte. Tutti questi universi, e infiniti altri, esistono permanentemente, fianco a fianco, in un cosmo di grandezza e varietà inimmaginabili. Non c’è quindi un tu immortale, ma molti: il bambino, il bel ragazzo, il vecchio scorbutico. La tragedia – o forse è una benedizione – è che nessuna versione riconosce la propria immortalità. Vorresti davvero avere 14 anni per l’eternità, aspettando la fine della lezione di educazione civica? [Tim Folger, "From Here to Eternity" (“Da qui all’eternità”), Discover, Dicembre 2000, p.54]

Queste spiegazioni delle teorie di Julian Barbour illustrano molto efficacemente l’aspetto scientifico di ciò che è stato riportato in questa sezione. Da questo punto di vista, le teorie di Barbour sono parallele all’argomento di questo libro. Ma il fatto importante che deve essere affermato è il seguente: Barbour spiega che nulla di ciò che è accaduto nel passato sarà perduto, e che ogni evento è presente in questo momento come una serie di fotografie. Certamente, il passato e il futuro sono presenti in ogni momento nella memoria di Dio, ma non come una serie di fotografie; in realtà sono tutte esperienze di questo momento. Per esempio, i fratelli di Giuseppe stanno in realtà lo stanno gettando nel pozzo in questo momento. Le piramidi egiziane vengono in realtà costruite in questo momento e gli operai stanno ponendo le pietre al loro posto. Proprio come stiamo facendo esperienza reale e vivida di questo momento, così tutto il passato e il futuro sono esperienze altrettanto reali e vivide agli occhi di Dio.

Questi fatti sono stati oggi scientificamente provati dagli sviluppi della fisica moderna e c’è una grande corrispondenza tra essi e ciò che è detto nel Corano sull’atemporalità e l’eternità. Questa grande meraviglia della creazione di Dio è segno dell’eterno potere e dell’eterna maestà di Dio; è una verità su cui si deve riflettere attentamente e che deve essere compresa.

 
     

 

6 / total 9
You can read Harun Yahya's book Materia L'altro Nome Dell'illusione online, share it on social networks such as Facebook and Twitter, download it to your computer, use it in your homework and theses, and publish, copy or reproduce it on your own web sites or blogs without paying any copyright fee, so long as you acknowledge this site as the reference.
Riguardo questo sito | Fanne la tua Homepage | Aggiungi ai preferiti | RSS Feed
tutto il materiale può essere copiato, stampato e distribuito semplicemente facendo un riferimento a questo sito
(c) All publication rights of the personal photos of Mr. Adnan Oktar that are present in our website and in all other Harun Yahya works belong to Global Publication Ltd. Co. They cannot be used or published without prior consent even if used partially.
© 1994 Harun Yahya. www.harunyahya.it
page_top
iddialaracevap.com adnanoktarhaber.com adnanoktarhukuk.com adnanoktargercekleri.net
"Biz FETÖNÜN ANTİSİYİZ...."
“Bu dava sürecinde.... sözde dijital delillerin ibraz edilmemesi gibi pek...
"Zaten biz birbirimizi bu kadar çok sevdiğimiz için buradayız..."
"Biz bir arkadaş grubuyuz..."
"...Biz Vakıf faaliyetlerimiz ile her zaman Devletimizin yanında olduk"
"Biz kimseyle ilgili karalama faaliyeti yapmadık..."
"...Sözde tecavüz için mi buradaki arkadaşlarımla biraraya geleceğim?!"
"...Faaliyetlerimiz herkese hitap ediyor ..."
"Bizim amacımız şatafat içinde yaşamak değil, hiç kimsenin hitap edemediği...
"İnancım gereği ben insanlara yardım ederim"
"Ne yapsa "zorla" diyorlar. Zorla Gülümsüyor, Zorla, Zorla olur mu?"
"Bizim bir arada olma amacımız örgüt kurmak değil. ilmi mücadele...
"Biz birbirimizi Allah için seven.. arkadaşlarız"
"Polisler geldi, hangi eve operasyon yapacağız derlerken, balkona çıkıp...
"Biz örgüt değiliz"
"Devletimizi desteklediğimiz çok hayırlı faaliyetlerimiz var, Bunlar...
"Biz Allah`tan Razıyız Allah da Bizlerden Razı olur inşaAllah"
"İddia edildiği gibi katı bir ortam olsa 40-50 yıl niye kalalım?"
"Neden cömertsin?" diye soruyorlar
"İngiliz Derin Devleti bunu duyunca çıldırdı..."
"Biz Milli değerler etrafında birleşmiş bir sivil toplum kuruluşuyuz"
"Bir imza atıp dışarı çıkmayı ben de bilirim. Ama iftira büyük suçtur."
"Ben varlıklı bir aileden geliyorum, Saat koleksiyonum var"
"Silahlı suç örgütü iddiası tamamen asılsızdır, yalandır, iftiradır."
"Bizim yaptığımız tek şey Allah'ın yaratışını anlatmaktır."
"Almanya'da İslamofobi var, İslam düşmanları var..."
Bir örgüt olsak devlet bizimle faaliyette bulunur mu?
DAVAMIZ METAFİZİKTİR – 2. BÖLÜM
DAVAMIZ METAFİZİKTİR – 1. BÖLÜM
MAHKEME SÜRECİNDE SİLİVRİ CEZAEVİNDE YAŞANAN EZİYET VE ZULÜMLER
"Ben Sayın Adnan Oktar `dan hiçbir zaman Şiddet, Eziyet, Baskı görmedim."
DAVA DOSYASINDAKİ CİNSELLİK KONULU İDDİALAR TÜMÜYLE GEÇERSİZDİR
DURUŞMALARIN İLK HAFTASI
"İNFAK" SUÇ DEĞİL, KURAN'IN FARZ KILDIĞI BİR İBADETTİR
GERÇEK TURNİKE SİSTEMİ GENELEVLERDE
Adnan Oktar davasının ilk duruşması bugün yapıldı.
AVK. UĞUR POYRAZ: "MEDYADA FIRTINA ESTİRİLEREK KAMUOYU ŞARTLANDIRILDI,...
Adnan Oktar'ın itirafçılığa zorlanan arkadaşlarına sosyal medyadan destek...
Adnan Oktar suç örgütü değildir açıklaması.
Adnan Oktar'ın cezaevinden Odatv'ye yazdığı mektubu
Adnan Oktar'dan Cumhurbaşkanı Sayın Recep Tayyip Erdoğan'a mektup
Casuslukla suçlanmışlardı, milli çıktılar.
TBAV çevresinden "Bizler suç örgütü değiliz,kardeşiz" açıklaması
Bu sitelerin ne zararı var!
Adnan Oktar ve arkadaşları 15 Temmuz'da ne yaptılar?
Sibel Yılmaztürk'ün cezaevinden mektubu
İğrenç ve münasebsiz iftiraya ağabey Kenan Oktar'dan açıklama geldi.
Adnan Oktar ve arkadaşlarına Emniyet Müdürlüğü önünde destek ve açıklama...
Adnan Oktar hakkında yapılan sokak röportajında vatandaşların görüşü
Karar gazetesi yazarı Yıldıray Oğur'dan Adnan Oktar operasyonu...
Cumhurbaşkanı Sayın Recep Tayyip Erdoğan'dan Adnan Oktar ile ilgili...
Ahmet Hakan'nın Ceylan Özgül şüphesi.
HarunYahya eserlerinin engellenmesi, yaratılış inancının etkisini kırmayı...
Kedicikler 50bin liraya itirafçı oldu.
Adnan Oktar ve arkadaşlarına yönelik operasyonda silahlar ruhsatlı ve...
FETÖ'cü savcının davayı kapattığı haberi asılsız çıktı.
Adnan Oktar ve arkadaşlarının davasında mali suç yok...
Cemaat ve Vakıfları tedirgin eden haksız operasyon: Adnan Oktar operasyonu...
Tutukluluk süreleri baskı ve zorluk ile işkenceye dönüşüyor.
Adnan Oktar’ın Cezaevi Fotoğrafları Ortaya Çıktı!
"Milyar tane evladım olsa, milyarını ve kendi canımı Adnan Oktar'a feda...
Adnan Oktar davasında baskı ve zorla itirafçılık konusu tartışıldı.
Adnan Oktar ve arkadaşlarının davasında iftiracılık müessesesine dikkat...
Adnan Oktar davasında hukuki açıklama
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının Masak Raporlarında Komik rakamlar
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının tutukluluk süresi hukuku zedeledi.
Adnan Oktar'ın Museviler ile görüşmesi...
Adnan Oktar ve arkadaşlarına yönelik suçlamalara cevap verilen web sitesi...
Adnan Oktar ve arkadaşlarına karşı İngiliz Derin Devleti hareketi!
Adnan Oktar iddianamesinde yer alan şikayetçi ve mağdurlar baskı altında...
Adnan Oktar iddianamesi hazırlandı.
SAYIN NEDİM ŞENER'E AÇIK MEKTUP
Adnan Oktar ve Nazarbayev gerçeği!
En kolay isnat edilen suç cinsel suçlar Adnan Oktar ve Arkadaşlarına...
Adnan Oktar kaçmamış!
BİR KISIM MEDYA KURULUŞLARINA ÇAĞRI !!!
FİŞLEME SAFSATASI
İSA TATLICAN: BİR HUSUMETLİ PORTRESİ
SİLİVRİ CEZAEVİNDE YAŞANAN İNSAN HAKLARI İHLALLERİ
MÜMİNLERİN YARDIMLAŞMASI VE DAYANIŞMASI ALLAH'IN EMRİDİR
GÜLÜNÇ VE ASILSIZ "KAÇIŞ" YALANI
ABDURRAHMAN DİLİPAK BİLMELİDİR Kİ KURAN’A GÖRE, ZİNA İFTİRASI ATANIN...
YALANLAR BİTMİYOR
SAÇ MODELİ ÜZERİNDEN KARA PROPAGANDA
TAHLİYE EDİLENLERE LİNÇ KAMPANYASI ÇOK YANLIŞ
MEDYA MASALLARI ASPARAGAS ÇIKMAYA DEVAM EDİYOR
Adnan Oktar ve Arkadaşlarının ilk duruşma tarihi belli oldu.
AKİT TV VE YENİ AKİT GAZETESİNE ÖNEMLİ NASİHAT
YAŞAR OKUYAN AĞABEYİMİZE AÇIK MEKTUP
KARA PARA AKLAMA İDDİALARINA CEVAP
Adnan Oktar ve FETÖ bağlantısı olmadığı ortaya çıktı.
TAKVİM GAZETESİNİN ALGI OPERASYONU
Adnan Oktar ve Arkadaşlarına yönelik suçlamaların iftira olduğu anlaşıldı.
"Bizler Suç Örgütü Değiliz..."